Servizio fidanzati al lago di Barcis

Servizio fidanzati al Lago di Barcis

Nel post di oggi vi volevo raccontare il servizio fidanzati al Lago di Barcis di questa coppia che si sposerà tra pochissime settimane!

Amo particolarmente questo lago per il suo meraviglioso colore turchese (il mio colore preferito) ed in quella giornata ci ha anche regalato una situazione inusuale. L’acqua era particolarmente bassa e questo ha fatto sì che si vedesse parte del fondale, di un colore molto tenue che è piaciuto a tutti!

Abbiamo costeggiato un’intera sponda del lago, mentre la luce pian piano scendeva e si avvicinava alle montagne che racchiudono questo specchio d’acqua. Quando è arrivato il momento di luce migliore, quello in cui il sole è particolarmente vicino al profilo della montagna (momento che dura troppo poco ahimé), ci trovavamo nel punto che, secondo me, era il più scenografico di tutti, un punto da cui si poteva ammirare l’intero lago e le montagne che si ergevano attorno.

Perché amo particolarmente quel momento? Perché si formano dei giochi di luce sulle pareti del monte che sono incredibili (ed estremamente fotogenici!).

C’è stata una cosa in particolare che mi ha colpito di questo servizio fotografico e non ha nulla a che fare con le immagini (non direttamente almeno), ma riguarda una frase detta dallo sposo. Ora non ricordo esattamente le parole che ha pronunciato, ma il senso era: “in un periodo così frenetico come quello che precede il matrimonio, una giornata come questa ci voleva”.

Ascoltare questa frase e sapere che il servizio fotografico gli aveva permesso di prendersi del tempo solo per loro, in cui rilassarsi e godersi quei momenti, ci rendeva ancora più felici, perché un obiettivo di questi servizi fotografici è anche questo: darvi l’occasione di staccare dalla frenesia dell’organizzazione assaporando quei momenti solo per voi… e sapere che ciò è accaduto è la soddisfazione più grande per noi!

Ora vi mostro lo slideshow e le foto di questo servizio fidanzati al lago di Barcis! Amanti del turchese, preparatevi!

Leave a comment