Dietro la foto: i due uomini della sua vita | matrimonio Castello di Spessa

Un saluto che commuove

Ed eccoci qui, al secondo articolo della nostra rubrica “Dietro la foto”. La volta scorsa vi avevo raccontato del motivo per il quale è nato questo nuovo appuntamento settimanale e vi avevo mostrato una foto che era piaciuta, sia a noi che a chi ci segue, davvero moltissimo. Oggi restiamo ancora un pò in tema con l’articolo precedente, parlando del momento immediatamente successivo all’ingresso in chiesa della sposa.

Era una meravigliosa giornata di luglio e soffiava un leggero vento. All’ombra degli alti pini del Castello di Spessa gli invitati e lo sposo aspettavano l’arrivo della sposa, in un clima di totale pace e intimità. Lei arrivò ed abbracciata al padre percorse il prato cosparso di petali di rosa, per poi raggiungere finalmente il suo futuro marito. Fu quello il momento in cui scattammo quella foto. Il papà della sposa strinse la mano allo sposo e non servirono parole per esprimere la gioia che stava provando in quel momento. Bastò uno sguardo, un sorriso. Era un momento toccante, ricco di emozione che sembrava durare in eterno, eppure fu solo un istante.

La sposa guardava suo papà con gli occhi colmi di felicità. Era un traguardo essere arrivati sin lì ed era una fortuna aver trovato la persona con cui condividere un’intera vita. In questa inquadratura non lo si può scorgere, ma vi assicuro che gli occhi dello sposo brillavano tanto quanto quelli della sua futura moglie. Era tutto perfetto.

Quello che accadde non appena il papà della sposa andò a sedersi, fu altrettanto emozionante. Gli sposi si guardarono, si strinsero forti le mani, increduli di poter provare tanta gioia, si continuarono a guardare e le lacrime che fino a quel momento erano riuscite a restare intrappolate, scesero lungo il viso.

Canon 5D mk III + canon 70-200mm f/2.8L II USM 
1/800 sec, f 2.8, ISO 200

Vi auguro una splendida giornata,

Ilaria

Leave a comment