Dietro la foto: l’ingresso

Quel momento così emozionante

Con la nascita di Ilaria&Andrea ci sono state alcune novità, alcune delle quali vi avevamo indicato nell’articolo dedicato al lancio del nuovo brand, ed altre che vi avremmo svelato di volta in volta (chi è iscritto alla Newsletter lo sa bene, perchè scopre in anticipo quali sono le prossime uscite e le novità in arrivo). Oggi è il momento di presentarvene una. Si tratta di nuova rubrica che ci farà compagnia ogni settimana e che si chiama “dietro la foto”.

Questa idea nasce dal fatto che ci sono alcune situazioni, durante il giorno del matrimonio, che nascondono dietro a sé una storia più complessa e articolata rispetto a quella visibile nella foto. Siamo convinti che una bella foto debba già raccontare di per sé una storia, rappresentando qualcosa di più di un semplice “congelamento” di quel momento, ma quando quella situazione è nata da qualcosa successo prima, com’è possibile conoscere l’intera storia se non si era fisicamente presenti in quell’istante?

Per questo vogliamo rendervi ancora più partecipi di ciò che ci succede, di quali incredibili situazioni abbiamo la fortuna di vedere e documentare. In un articolo del blog dedicato ad un intero matrimonio ciò sarebbe molto difficile perchè la storia si perderebbe tra le molteplici righe di un post e non avrebbe il giusto risalto, persa tra tutta la serie di episodi che ci sono da raccontare.

Possiamo dire che questa rubrica è nata grazie ad una foto che ha suscitato curiosità e stupore in molti di voi e colgo di nuovo l’occasione di ringraziarvi per tutte le splendide parole che abbiamo ricevuto. GRAZIE!

La foto di cui vi parlavo è quella che potete vedere qui sotto. Per gli amanti della fotografia che ce l’hanno chiesto, questi sono i dati di scatto e l’attrezzatura usata per realizzare la foto:

Canon 5D mk IV + canon 85mm 1,8
1/250 sec, f 1,8, ISO 5000

Fotografo matrimonio Treviso

La storia

Ricordo perfettamente cosa accadde quando Sara stava per raggiungere la chiesa. Mi ricordo che scesi dall’auto, andai all’interno della chiesa per appoggiare la borsa, salutai Michele (emozionatissimo ed impaziente di vedere la sua futura moglie… i suoi occhi stavano già brillando) e tornai fuori dalla chiesa per aspettarla. Le tende in quel momento erano ancora aperte.

L’auto della sposa arrivò e qualche invitato si accorse che, per la posizione in cui si era fermato l’autista, Michele avrebbe visto Sara, così le chiuse. Andrea aveva notato tutto ciò e si posizionò in modo tale da aver la migliore visuale per lo scatto che aveva in mente. Il risultato fu una vera entrata a sorpresa! Il papà della sposa prese le tende e con un movimento veloce le aprì per poi richiuderle, così da creare ancor più suspance. Click! Una risata collettiva risuonò nella chiesa: era davvero una situazione favolosa ed era durata un istante. Michele si voltò e quando il papà di Sara riaprì le tende, la vide, più sorridente che mai.

Vi posso assolutamente dire che questa è una delle scene più incredibili di tutta la scorsa stagione e sono felice di avervela raccontata.

Vi auguriamo una splendida giornata,

Ilaria&Andrea Fotografi matrimoni a Treviso

Leave a comment